Passeggeri

Ieri pensavo che siamo scemi. Noi umani, nel senso. Lo ammetto, mi capita di pensarlo spesso e per tanti motivi diversi. Ieri però non c’erano di mezzo grandi questioni come guerre, povertà, fame, violenze, ideologie, baracca e burattini. C’erano di mezzo le automobili.

Ieri ero in auto, e a un certo punto ho pensato che sì, siamo per forza scemi. Guardavo le auto che incrociavo, tutti veicoli con una capienza di 5 persone, al limite 4, e notavo che dentro c’era solo la persona alla guida. Un passeggero al massimo.

In Italia ci sono circa 37 milioni di auto.

Facciamo finta che possano caricare al massimo 4 persone ciascuna.

Abbiamo posto per 148 milioni di persone.

Siamo in 60 milioni.

Sono sicuro che ci saranno questioni molto complicate dietro la mancata diffusione di auto con dimensioni un po’ più ragionevoli, un po’ più vicine al reale uso che ne facciamo. Questioni industriali, sociali, di mercato.

Non chiedo mica di punto in bianco di rivoluzionare il mondo dei trasporti privati, il mondo dell’automobile.

Ma almeno troviamo ‘ste 88 milioni di persone da scarrozzare, che cazzo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *