Accorgersi

Succede. Vediamo tutti i giorni una certa cosa, o un certo luogo, o anche una persona, magari più volte al giorno, robe che abbiamo in casa, che maneggiamo, persone che frequentiamo, luoghi che abitiamo o attraversiamo, e non ci accorgiamo di un qualche dettaglio, spesso macroscopico, che poi, all’improvviso, dopo mesi, dopo anni, ci compare davanti per la prima volta, come non ci fosse mai stato, al punto che uno si ferma un attimo anche un po’ stranito, a non averlo visto mai, per tutto quel tempo, e ci si chiede Ma come ho fatto a non accorgermi?

Ecco io vicino alla tastiera ho una pallina da tennis, non l’ho mai usata, nel senso che non ho mai giocato a tennis, non mi ricordo nemmeno esattamente come l’ho avuta, comunque la tengo lì per concentrarmi, ogni tanto la prendo in mano, ci gioco un po’, perché in un telefilm avevo visto che uno faceva così, per concentrarsi, c’ho creduto, non funziona mica sempre, però mi piace tenerla lì, si sa mai.

Be’, oggi, a un certo punto, l’ho presa in mano, l’ho guardata, ho visto quella striscia gommosa che la percorre tutta e la divide in due parti uguali, che non ho idea a cosa serva, e mi sono detto: E questa?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+

9 thoughts on “Accorgersi

    1. Ci si può iscrivere in modo che i post ti arrivino nella mail, oppure con gli rss, se usi un reader. Se ho capito cosa intendi. (ci dovrebbe essere un menu in alto a sinistra. Credo.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *