Una cosa talmente scema

Non che di solito mi vengano in mente pensieri chissà quanto perspicaci o profondi, sia chiaro. Ma certe volte penso delle robe così sceme che persino io ne resto allibito, e mi chiedo (come se mi rivolgessi a un altro, però, per vergogna): Ma cosa vai a pensare? Ma ti pare? E infatti le tengo […]

Fossi stato il direttore del Manifesto

Avrei fatto mettere in prima pagina un grande spazio vuoto, bianco. Con in mezzo, scritto in piccolo: Foto di un bambino morto in riva al mare. Perché qui non è questione di convincere. È questione di spiegare.

Nessi

Un biglietto aereo low-cost e i soldi sborsati per una traversata del Mediterraneo su un barcone malridotto. C’è un nesso, fra le due cose. Forse lo vedo solo io, perché il sottile e quasi sempre taciuto senso di colpa dello stare da questa parte del mare mi fa ridurre la complessità della situazione a un […]

La mia posizione definitiva sull’immigrazione

Il Primo mondo, l’Occidente, o come altro volete chiamarlo, ha così a lungo depredato le risorse, sfruttato le popolazioni, influenzato la politica di tutti quei paesi da cui provengono i grandi flussi migratori attuali, che se questi popoli si coalizzassero e muovessero verso di noi con l’obiettivo di sterminarci, gli darei ragione.