Fubalino

Avevo un coinquilino di Cremona che quando doveva dire calcio balilla non diceva calcio balilla, diceva fubalino. Io, che lo chiamavo biliardino, quando sentivo dire fubalino mi scappava sempre da ridere, perché era una parola buffa. Poi pensavo anche che era strano, quel mio coinquilino, a chiamarlo così, il biliardino.

Invece, ripensandoci bene, fra lui, che lo chiamava piccolo football, e me, che lo chiamavo piccolo biliardo, lo strano ero io.