Per comprarmi il Porsche

Allora. Io, in qualità di scrittore, che si sappia, come obiettivo ho quello di comprarmi il Porsche. Perciò, visto che in questi giorni ho avuto a che fare coi resoconti delle vendite di Scienziaggini, mi sono messo a fare un po’ di calcoli per capire quanto dista la meta. Tolto il primo semestre di vendite, […]

Ambidestra

Gualtiero è un bravo italiano. Di destra. I giornali, le tv, internet dicono estrema destra. Lui no, non vede cosa ci sia di estremo. Non vuole gli immigrati, non vuole i gay, non vuole il degrado, non vuole un po’ di altre cose. Vuole un’Italia di famiglie italiane, di lavoro italiano, di un’altra po’ di […]

La bataglia contro la coglionaggine

Raffaello Baldini, ne La fondazione, che è un monologo teatrale, a un certo punto scrive una cosa che secondo me è molto adatta a questi tempi qui che viviamo: e qui bisognerebbe fare un altro discorso, sopra la coglionaggine, perchè uno magari dà del coglione agli altri, fa dell’ironia, e invece, ecco, no, ci sarebbe […]

URP

Ieri mattina, per sbrigare delle pratiche, sono stato in un Ufficio per le relazioni col pubblico, che però è meglio chiamare URP, sennò al banco informazioni, quando chiedete dov’è l’Ufficio relazioni col pubblico, vi guardano un po’ strano, ci pensano su un attimo e poi dicono “Ah, l’URP!” (mi raccomando, dite urp, così com’è scritto, […]

Un dubbio (su La morte di Ivan Il’ič)

Allora oggi, a un certo punto, mi è preso un dubbio. Siccome ho iniziato, invece che a leggere, ad ascoltare La morte di Ivan Il’ič, chissà se poi, quando l’ho finito, lo posso mettere nella lista dei libri che ho letto, oppure devo fare una nuova lista, coi libri ascoltati. Bisogna che ci rifletta.

Fiaschi

Giusto un appunto (che già il fatto mi sembra sparire dai resoconti e dalle riflessioni) a margine dello psicodramma “Italia fuori dai mondiali”. Come nazionale, ieri sera abbiamo ufficialmente pareggiato, e quindi perso, alla fine del secondo tempo, col fischio dell’arbitro. Come nazione, invece, avevamo già perso durante l’inno nazionale svedese, coi fischi del pubblico. […]

Difetti di fabbrica

Il mio tallone d’Achille è il collo. Non solo nel senso che se qualcuno mi colpisce lì con una lancia allora addio. Ma anche e soprattutto nel senso che sono abbastanza un habitué dei dolori cervicali. Ne soffro, come si dice. Ma al di là della predisposizione, ci sono poi i comportamenti. I fattori ambientali, […]

Cosa vado a pensare

Poco fa mi è venuto in mente che sarebbe il caso di ricominciare a scrivere qui sul blog. Ora ci penso meglio. Voi, nel dubbio, preparatevi.

Outdipendenza

Premesso che io sono per l’abolizione degli stati nazionali e per la creazione di una federazione planetaria (e, quando sarà, interplanetaria), un po’ perché 1) diomio cerchiamo di non essere ridicoli, è il 2017 e le merci vanno ovunque e le informazioni (leggi: internet) pure vanno ovunque ma le persone sono ancora sottoposte al Chi […]

Faccia a faccia col telefono 

(un breve dialogo dall’immediato futuro) – Oggi sono incazzatissimo. – E perché sorridi? – Sennò non mi si sblocca il telefono. (le macchine hanno già vinto. Ora si preparano semplicemente a umiliarci.)