Bussìo

Questa cosa che le porte, a seconda di dove vai, fanno un rumore diverso, quando le bussi, è strana davvero. Ci si aspetta che il rumore delle nocche sul legno sia sempre lo stesso, invece, a quanto pare, non è così. Negli Stati Uniti, e credo anche in Inghilterra, le porte non fanno toc toc come da noi, fanno noc noc. Devono avere delle porte strane, dei legni molli, perché l’impatto di un osso, per quanto rivestito di un velo di pelle, è difficile che sia una n (poi l’oc è il rimbombo, quello è uguale). Da noi, sulle nostre porte sui nostri legni, è t. Toc. Un suono netto, di carattere. Noc invece è fiacco, ben poco convinto, svogliato, a mezza voce. E infatti, sono quasi sicuro, negli Stati Uniti, e credo anche in Inghilterra, la prima volta che bussate non vi apre nessuno.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+

2 thoughts on “Bussìo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *