Mezzi nevicati

Insomma qui è arrivata la prima neve. Non che ci abbia colto di sorpresa. I vari meteo la preannunciavano da giorni, insieme ovviamente al freddo. A fine novembre ci può stare, checché ne dicano gli adoratori del caldo e i Guardiani della notte.

Quando il meteo mette neve, di norma indica anche fino a che quota. Spesso si tengono sul vago: rilievi, basse quote, pianura, a livello del mare, cessi delle discoteche. Altre volte strafanno e indicano la quota metrica. È in quest’ultimo caso che si possono verificare fenomeni inconsueti.

Mettiamo per esempio che stia nevicando fino a 400 metri di quota. E mettiamo che qualcuno durante la nevicata si trovi lì, ma a 399 metri s.l.m. Cioè, i suoi piedi sono a 399 metri, mentre il resto del corpo sale per tutta la sua altezza, poniamo 1 metro e 80, fino a 400 metri e 80 centimentri. Questa persona sarà perciò sottoposta alla nevicata per soli 80 centimentri del suo corpo, diciamo fino alla cinta (o all’elastico delle mutande, se uno di quelli coi pantaloni a vita bassa). Col giaccone tutto innevato, ma i calzoni e i piedi asciutti.

Se vi sembra una stranezza, fate caso a quelli che quando nevica camminano tutti piegati in avanti: lo fanno per stare sotto quota neve.

Anch’io, per dire, finché la neve non arriva a basse quote sono a posto.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on Google+

2 thoughts on “Mezzi nevicati

  1. In casi analoghi, quando fiocca, sono sottoposto alla nevicata per più di 80 cm (beato me!), ma qui da noi più in basso piove e pantaloni e scarpe son zuppi. Mi trasferisco lì?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *